La Ruota

Non c’è niente da fare, quando gira male, gira male. La vita degli scrittori, dilettanti, emergenti e professionisti, in Italia è veramente difficile. A campare di ‘sto mestiere sono in pochissimi. A pubblicare in modo da entrare nelle librerie, sono pochi, in Italia, almeno tra coloro che scrivono e basta, senza essere anche attori, presentatori, giornalisti, cantanti, modelle, escort, attrici … Continua a leggere

Il Blog torna a pubblicare per voi.

Cari amici, come sapete avevo interrotto le pubblicazioni su questo blog per impegnarmi al massimo con il blog di Misteritalia. Ora, d’accordo con gli altri autori, ho deciso di ampliare l’offerta del nostro piccolo network. 10 blog saranno presto operativi, collegati tra loro, in tutto con una ventina di scrittori ed esperti che collaboreranno alla riuscita globale. Alcuni autori si … Continua a leggere

Una strage continua e continuata

Dovete farci caso sempre di più,prestare la vostra attenzione quando ne parlano tv e radio, o se i giornali dedicano una pagina o un trafiletto, (poco importa)…. Parlatene in famiglia, in ufficio, con gli amici, al bar… Diffondete dati, notizie, il vostro parere, il vostro sdegno… Parlo della vergognosa strage di lavoratori in questo benedetto, ex Belpaese. Tutti i giorni, … Continua a leggere

Mistero italiano

I maghi del liberismo ad ogni costo, i geni della Confindustria e il paciosissimo superMinistro (dirige 3 dei vecchi ministeri) Sacconi continuano a ripetere che è necessario alzare l’età pensionabile perché ci sono troppi anziani (pensioni da pagare) e pochi nuovi nati. La conseguenza sarà che invecchieremo sempre più dietro scrivanie, catene di montaggio e banconi di negozi e supermercati … Continua a leggere

De Angelis, ferroviere disoccupato

Sono sinceramente, interamente, drammaticamente, coscientemente schifato dal licenziamento del ferroviere De Angelis. Questo signore sarebbe colpevole, secondo i vertici di Trenitalia, di aver rovinato l’immagine dell’azienda in quanto ha denunciato alcuni pericoli relativi ai convogli che potrebbero spezzarsi durante il viaggio. Io non so se tale pericolo è reale o solo ipotetico ma si dà il fatto che De Angelis è … Continua a leggere

Misteritalia.it

Cari lettori di questo blog, voglio dirvi che sta per riprendere le regolari pubblicazioni il sito www.misteritalia.it, dove tanti lettori hanno potuto leggere gratuitamente i miei racconti e romanzi, ed anche altre opere di scrittori della Rete. Ho “ereditato” tutti i diritti di questo sito e quindi la nuova versione sarà completamente dedicata al Sottoscritto, una sorta di vetrina per le … Continua a leggere

Agosto, vacanza mia non ti conosco

Il calo del 7% del gettito IVA la dice lunga sulla difficoltà che hanno le famiglie italiane nel far quadrare i magri redditi con il costo della vita attuale. Ho modo di viaggiare abbastanza ultimamente e vedo che in varie città italiane, turistiche, d’arte, o comunque mete di vacanzieri estivi, c’è un inquietante calo di presenze. Ergo, la crisi si … Continua a leggere

Ancora fughe radioattive a Tricastin!

Una nuova fuga radiottiva di cobalto, proveniente da un reattore in manutenzione, ha investito un centinaio di operai al lavoro nella già tristemente famosa centrale francese. Da notare che anche a Roman sur Isere, nei giorni scorsi, un altro incidente, pare senza impatto ambientale, si è verificato con motivazioni analoghe. Il Codacons (e non solo) chiede indagini sulla radioattività nel nostro … Continua a leggere

Segni dal cielo

MASSIMO FRATINI, il noto ricercatore indipendente, presenta una nuova rivista pubblicata su dvd S E G N I  DAL  C I E L O Nel primo numero Il Teletrasporto quantico di atomi Il caso Zamora Ufo a VIcenza: parlano gli esperti Documenti segreti UFO delassificati UFO a Sauthampton Biorisonanza: la cura di tutte le patologie Una pianta utile contro le … Continua a leggere

A Tricastin follia su follia!

Nuove e sconcertanti notizie dalla centrale di Tricastin, in Francia. I fiumi Gaffiere e Lauzon, dove secondo le autorità la radiottività sarebbe in  diminuzione la radioattività (leggi: scaricato l’uranio in mare) non sono le uniche vie d’acqua ad essere inquinate. Grazie al disastro della centrale, infatti, più a Sud, in un punto denominato AEP4 è stato registrato un tasso di uranio fluttuante … Continua a leggere